Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Situazione di sicurezza

Al momento, la situazione di sicurezza in Bielorussia non presenta profili particolarmente critici.

Si raccomanda tuttavia ai connazionali, considerata la situazione di incertezza dovuta al conflitto in Ucraina, di evitare viaggi nel Paese in questo periodo e di mantenersi costantemente aggiornati sui mezzi d’informazione e di consultare il sito dell’Ambasciata (https://ambminsk.esteri.it/), nonché di registrarsi sul sito https://www.dovesiamonelmondo.it/.

Si sconsiglia ai connazionali presenti nel Paese di effettuare spostamenti verso le aree di confine con l’Ucraina.

I connazionali entrati nel Paese senza visto, attraverso l’Aeroporto Internazionale di Minsk, devono dotarsi di visto di uscita, da ottenere presso gli Uffici “Cittadinanza e Migrazione” del Ministero degli Interni bielorusso territorialmente competenti.

A partire dal 1° marzo 2024, su disposizione del governo lituano, i valichi di frontiera tra Bielorussia e Lituania di Privalka-Raigardas e Kotlovka-Lavoriškės sono chiusi. Rimangono aperti al transito i valichi di Kamenny Log-Medininkai e Benyakoni-Šalčininkai ma non saranno più utilizzabili da pedoni o ciclisti per attraversare il confine. Tra Bielorussia e Polonia rimane aperto solo il valico di frontiera di Terespol-Brest. Tra Bielorussia e Lettonia, dal 19 settembre 2023 il valico di frontiera di Silene è chiuso, mentre il valico di frontiera di Pāternieki è ancora aperto.