Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ingresso e soggiorno in Bielorussia

 

Ingresso e soggiorno in Bielorussia

Per i viaggiatori dotati di passaporto italiano in corso di validità (almeno sei mesi) che si rechino in Bielorussia NON È RICHIESTO IL VISTO DI INGRESSO PER UN SOGGIORNO FINO A 30 GIORNI, a condizione che i turisti ARRIVINO E RIPARTANO DALL’AEROPORTO INTERNAZIONALE DI MINSK. In altre parole, una volta arrivati in aereo a Minsk, non è possibile lasciare il Paese utilizzando una delle frontiere terrestri (quella con la Lituania, ad esempio) o voli da diversi aeroporti, pena il respingimento
in frontiera e l’applicazione eventuale di sanzioni amministrative.

All’ingresso nel Paese occorre dimostrare di essere in possesso di una somma di denaro in valuta straniera o in rubli bielorussi non
inferiore a due unità base (49 BYN o 25 EUR) per ogni giorno di permanenza programmata, oppure 50 unità base (1225 BYN, 615 EUR) per 30 giorni di soggiorno programmato. In aggiunta, i viaggiatori dovranno esibire un’assicurazione medica con un massimale non inferiore a 10.000 Euro. E’ possibile acquistare l’assicurazione sanitaria all’arrivo in aeroporto ad un costo contenuto (circa 0,50 Euro al giorno).

In tutti gli altri casi il visto di ingresso è necessario, da richiedersi presso l'Ambasciata della Repubblica di Belarus a Roma (http://italy.mfa.gov.by/it/).

ATTENZIONE: la deroga in questione NON si applica ai viaggiatori provenienti dalla o diretti nella Federazione Russa. Per compiere tale tratta sarà infatti comunque necessario ottenere previamente un visto di ingresso bielorusso in quanto tali voli sono considerati interni, e non internazionali, dalle autorità di frontiera.

IMPORTANTE: per SOGGIORNI SUPERIORI A 5 GIORNI consecutivi esiste in ogni caso l’OBBLIGO DI REGISTRAZIONE dello straniero presso l’ufficio immigrazione territorialmente competente. Se il viaggiatore soggiorna in un hotel o analoga struttura di accoglienza la registrazione sarà effettuata a cura della struttura stessa. In caso di soggiorni privati, sarà il cittadino straniero a doversi presentare direttamente presso i competenti uffici immigrazione. Le sanzioni, in caso di mancata osservanza dell’obbligo di registrazione, vanno dall’ammonimento scritto alla sanzione amministrativa pecuniaria fino all’espulsione dal Paese, che può essere disposta a discrezione del funzionario di polizia da 1 fino a 10 anni.

Per ulteriori informazioni sull’ingresso e sul soggiorno in Bielorussia si consiglia di consultare il sito “Viaggiare Sicuri” .


388